Notizie da S.M. Leuca

Agente fuori servizio salva avvocato: stava annegando per una congestione

Un legale bolognese in vacanza a Leuca è stato soccorso da una assistente capo della polizia di Matera, che con l'aiuto del bagnino del "Lido Samarinda" e il successivo intervento di un medico, sono riusciti a strapparlo da una morte certa. E' stata la moglie

Santa Maria di Leuca (repertorio.).

SANTA MARIA DI LEUCA – Un avvocato di Bologna in vacanza a Santa Maria di Leuca è stato salvato da un assistente capo della questura di Matera, Leo Pirelli, al momento distaccato a Lecce e comunque in quel momento libero dal servizio. L’uomo rischiava di morire annegato. E’ stato salvato per il rotto della cuffia, perché aveva perso i sensi e non respirava più.

Il poliziotto ieri pomeriggio si trovava, dunque a sua volta marina di Castrignano del Capo, nei pressi del lungomare Cristoforo Colombo, quando è stato attirato dalle urla della moglie del malcapitato. Ed è così che ha visto annaspare l’uomo in mare, non lontano dallo stabilimento “Lido Samarinda”.  

Forse l’avvocato è stato colto da un malore dovuto a una forte congestione, certo è che le urla sono arrivate alle orecchie di Pirelli che, voltando in quella direzione, ha visto l’uomo completamente immobile in acqua. La moglie era proprio accanto. Si sbracciava per attirare l’attenzione di qualcuno. L’agente ha subito intuito che non c’era un istante da perdere e si è tuffato, raggiungendo a nuoto il bagnante. Rischiava di annegare, non riuscendo più a respirare.

Pirelli, con molta difficoltà, e con l’aiuto del bagnino del lido, è riuscito a riportare a riva l’uomo, ormai quasi privo di conoscenza. Soccorso subito dopo da Francesco Munciello, medico anestesista e cliente dello stabilimento, alla fine il turista si è rianimato. Un sospiro di sollievo per tutti, perché per interminabili istanti s’è davvero temuto il peggio.

Alcuni bagnanti, nel frattempo, avevano anche avvertito il 118. All’arrivo dell’ambulanza, però, l’uomo si stava già riprendendo gradualmente. Gli interventi dei vari soccorritori si sono quindi rilevati fondamentali. Forse un attimo di troppo ancora e si starebbe commentando una tragedia.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

  • Boato in piazza, esplode una bombola da sub: auto sventrata

Torna su
LeccePrima è in caricamento