Notizie da S.M. Leuca

Il porto vecchio di Castro chiude per un giorno: si gira il remake di “Point Break”

Anche la location salentina come set della produzione cinematografica che ambisce a ripetere il grande successo del film del 1991 di Kathryn Bigelow. Le riprese, per la regia di Ericson Core, anche in Polinesia francese, India, Messico e Venezuela

Una panoramica del porto vecchio.

CASTRO – Patrick Swayze è deceduto nel 2009, Keanu Reeves non ha accettato la proposta. Ma il remake di “Point Break”, leggendaria pellicola del 1991 diretta da Kathryn Bigelow, si annuncia come un’operazione colossale, prodotto da Alcon Entertainment e distribuito dalla Warner Bros. Dietro la macchina da presa, questa volta, c’è Ericson Core, regista di “Fast and furious”, “Daredevil” e prima ancora di direttore della fotografia di “Invincible” con Mark Whalberg.

Sparsi per il mondo i set: Polinesia francese, Venezuela, Messico, Stati Uniti, India, ma anche Castro. Dove domani, dalle 9 alle 21, saranno effettuate delle riprese nel porto vecchio. Per questo, dalle 9 alle 21, lo specchio di mare interessato verrà interdetto alla navigazione, eccezion fatta naturalmente per un’imbarcazione “Magnum” da 40 piedi e per i mezzi della guardia costiera e delle altre forze di polizia.

Il tenente di vascello Gian Marco Miriello, comandante dell’Ufficio circondariale marittimo di Otranto ha firmato ieri un’ordinanza nella quale sono contenute le prescrizioni da rispettare. La principale, naturalmente, è l’interdizione dello specchio d’acqua per qualsiasi tipo di attività che non sia correlata alla realizzazione delle riprese e alla tutela della sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli obblighi imposti alla produzione, quello di stabilire un “idoneo collegamento telefonico con la sala operativa dell’Ufficio circondariale marittimo di Otranto” e di interrompere le riprese qualora l’area oggetto dell’ordinanza non fosse effettivamente sgombera, oppure se le condizioni meteo e marine dovessero mettere in discussione i parametri di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento