Notizie da S.M. Leuca

Sul motoscafo una tonnellata di marijuana, arrestati i tre scafisti

L’imbarcazione è stata intercettata dai mezzi aeronavali della Guardia di finanza al largo di Santa Maria di Leuca. A bordo stipati ben 49 colli di droga, dal valore di circa 10 milioni di euro

La droga sequestrata dai finanzieri.

LECCE – Questa volta i trafficanti sono entrati in azione in pieno giorno, cercando di confondersi tra i natanti e i turisti che affollano il mare del Salento. Ai militari della Guardia di finanza, però, non è sfuggito un potente motoscafo, che navigava a moto lento verso le coste italiane con la linea di galleggiamento dello scafo particolarmente bassa. L’imbarcazione è stata intercettata dai mezzi aeronavali al largo di Santa Maria di Leuca. I finanzieri hanno intimato l’alt al natante sospetto ma gli scafisti, per tutta risposta, hanno aumentato la velocità per sottrarsi al controllo.

Le vedette delle fiamme gialle sono riuscite, dopo un breve inseguimento ad elevata velocità, ad abbordare il motoscafo in movimento e a bloccarlo. A bordo dell’imbarcazione i militari hanno recuperato, nella cabina di prua, ben 49 colli di marijuana. La marijuana sequestrata dai finanzieri era confezionata in involucri di varie dimensioni, per un peso di circa una tonnellata che, complessivamente, al mercato clandestino avrebbe fruttato al dettaglio quasi dieci milioni di euro.

Video: le immagini della fiamme gialle

Il mezzo utilizzato per trasportare la droga, un motoscafo veloce lungo 10 metri circa, è stato sequestrato e condotto agli ormeggi della Sezione operativa navale della Guardia di finanza di Otranto. Gli scafisti, M.A. di 34 anni, A.E. di 30 anni, entrambi di Valona, e G-M. di 65 anni, originario di La Spezia, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Le fiamme gialle hanno attivato anche in questa circostanza la ormai stabile e consolidata collaborazione operativa e informativa con la polizia albanese, attraverso il Nucleo di frontiera marittima della Guardia di finanza di stanza a Durazzo e l’ufficio di collegamento della polizia albanese in Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perfetta sinergia tra la componente aeronavale del corpo ed i reparti territoriali delle fiamme gialle pugliesi, sta consentendo, grazie ai proficui rapporti di collaborazione esistenti con le varie Procure della Repubblica, di contrastare efficacemente i sodalizi criminali che gestiscono i traffici illeciti via mare i quali, proprio nel periodo estivo, sfruttano la presenza delle numerose imbarcazioni da diporto che affollano la costa salentina, per confondersi tra i turisti che incrociano le rotte del basso Adriatico. Dall’inizio dell’anno 2018, sono state sequestrate 9 imbarcazioni, quasi 13 tonnellate di marijuana e 28 sono gli scafisti arrestati dalla Guardia di finanza in Puglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento